Forum Psichiatrico
GL Pharma
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Sintomi neuropsichiatrici associati alla malattia dei piccoli vasi cerebrali


La malattia dei piccoli vasi cerebrali, una causa comune di demenza vascolare, è spesso considerata clinicamente silente prima che la demenza o l'ictus diventino evidenti. Tuttavia, alcuni individui hanno sintomi sottili associati a lesioni acute della risonanza magnetica.
Si è determinato se i sintomi neuropsichiatrici e cognitivi varino in base al carico di malattia dei piccoli vasi.

In una revisione sistematica e meta-analisi, sono stati cercati studi che valutassero ansia, apatia, delirio, labilità emotiva, affaticamento, cambiamento di personalità, psicosi, sintomi comportamentali correlati alla demenza o sintomi cognitivi ( inclusi disturbi della memoria soggettiva ) e caratteristiche radiologiche della malattia cerebrale dei piccoli vasi.

Sono stati estratti gli odds ratio ( OR ) riportati, le differenze medie standardizzate ( SMD ) e le correlazioni, e sono stati stratificati gli esiti per gravità della malattia o presenza o assenza dei sintomi e sono stati aggregati i dati utilizzando meta-analisi a effetti casuali, riportando i risultati aggiustati quando possibile.

Dei 7.119 documenti identificati, 81 studi comprendenti 79 coorti in totale erano eleggibili per l'inclusione ( n=21.730 partecipanti, età media 69.2 anni ). Di questi 81 studi, 45 ( 8.120 partecipanti ) riportavano le stime degli effetti.

Sono state trovate associazioni tra la peggiore gravità dell'iperintensità della sostanza bianca ( WMH ) e l'apatia ( OR 1.41 ) e la differenza media standardizzata aggiustata nel punteggio di apatia tra le gravità della iperintensità della sostanza bianca era 0.38.

La gravità della peggiore iperintensità della sostanza bianca è stata anche associata a delirium ( OR aggiustato 2.9 ) e affaticamento ( OR non-aggiustato 1.63 ).

L' iperintensità della sostanza bianca non è risultata costantemente associata a disturbi della memoria soggettiva ( OR 1.34 ) e la differenza media standardizzata non-aggiustata per la gravità della iperintensità della sostanza bianca tra questi gruppi è stata pari a 0.08.

Ansia, comportamenti correlati alla demenza, labilità emotiva e psicosi erano troppo vari o scarsi per la meta-analisi; questi fattori sono stati rivisti narrativamente.
L'eterogeneità complessiva variava dallo 0% al 79%.
Solo 5 studi avevano un basso rischio di bias in tutti i domini.

L'apatia, la stanchezza e il delirio sono risultati associati indipendentemente a una iperintensità della sostanza bianca peggiore, mentre i disturbi cognitivi soggettivi non sono risultati associati.
L'associazione di ansia, comportamenti correlati alla demenza, labilità emotiva e psicosi con la malattia dei piccoli vasi cerebrali richiede ulteriori indagini.
Questi sintomi dovrebbero essere valutati longitudinalmente per migliorare la diagnosi clinica precoce della malattia dei piccoli vasi e consentire che i test di prevenzione avvengano all'inizio del decorso della malattia, molto prima che l'attività cognitiva declini. ( Xagena2021 )

Clancy U et al, Lancet Psychiatry 2021; 8: 225-236

Psyche2021 Neuro2021



Indietro