EPA 2017
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
American Psychiatric annual meeting
Xagena Mappa

Efficacia della Vortioxetina sulla funzione cognitiva nel disturbo depressivo maggiore


Uno studio multicentrico, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo e con sostanza attiva ( Duloxetina 60 mg [ Cymbalta ] ), ha valutato l'efficacia e la sicurezza della Vortioxetina ( 10-20 mg ) [ Brintellix ] sulla funzione cognitiva a breve termine negli adulti di età compresa tra 18 e 65 anni con diagnosi di disturbo depressivo maggiore che auto-riferivano disfunzione cognitiva.

L'efficacia è stata valutata utilizzando ANCOVA per il cambiamento dal basale alla settimana 8 nel numero di simboli corretti nel test DSST ( Digit Symbol Substitution Test ), come endpoint primario prespecificato.
Endpoint secondari chiave erano rappresentati dai risultati del questionario PDQ ( Perceived Deficits Questionnaire ) su indicazione del paziente e alla scala CGI ( Clinical Global Impression ) su valutazione del medico.
Ulteriori endpoint predefiniti comprendevano: scala UPSA ( University of San Diego Performance-based Skills Assessment ) [ ANCOVA ] per misurare la funzionalità, la scala MADRS [ MMRM ] per valutare l'efficacia nella depressione, e una analisi di regressione multipla prespecificata ( analisi del percorso ) per calcolare gli effetti diretti verso gli effetti indiretti della Vortioxetina sulla funzione cognitiva.

La sicurezza e la tollerabilità sono state valutate in tutte le visite.

La Vortioxetina è risultata statisticamente superiore al placebo alle scale DSST ( P inferiore a 0.05 ), PDQ ( P inferiore a 0.01 ), CGI-I ( P inferiore a 0.001 ), MADRS ( P inferiore a 0.05 ), e UPSA ( P inferiore a 0.001 ).

L’analisi del percorso ha indicato che beneficio cognitivo della Vortioxetina era soprattutto un effetto diretto del trattamento piuttosto che prodotto dalla riduzione dei sintomi depressivi.

La Duloxetina non è risultata significativamente differente dal placebo alla valutazione delle scale DSST o UPSA, ma si è dimostrata superiore al placebo nelle scale PDQ, CGI-I, e MADRS.

Gli eventi avversi più comuni ( incidenza superiore al 5% ) per la Vortioxetina sono stati: nausea, mal di testa e diarrea.

In questo studio di pazienti adulti con disturbo depressivo maggiore che hanno riferito disfunzione cognitiva, la Vortioxetina ha migliorato significativamente la funzione cognitiva, la depressione, e la funzionalità, ed è stata generalmente ben tollerata. ( Xagena2015 )

Mahableshwarkar AR et al, Neuropsychopharmacology 2015; 40: 2025-2037

Psiche2015 Neuro2015 Farma2015


Indietro